Il rimedio omeopatico in fase liquida.

I rimedi omeopatici si trovano più facilmente sotto forma granuli. Il lattosio con cui sono fatti i granuli conservano bene il principio della sostanza diluita e dinamizzata. Una confezione di tubo granuli prodotto secondo la farmacopea omeopatica tedesca (NON francese) contiene almeno 140 granuli. Nel caso di SINTOMI ACUTI è meglio trasformare il rimedio "secco" in un rimedio "liquido": in questo modo si può procedere alla DINAMIZZAZIONE prima di ogni assunzione. Se la diluizione o la dinamizzazione cambia a ogni somministrazione il rimedio risulterà molto più efficace e il sintomo acuto guarirà più velocemente!!


ISTRUZIONI


Procuratevi una bottiglietta di plastica da 500cc piena per metà di acqua naturale. (Se la bottiglietta è piena: svuotatela per metà. Se la bottiglietta è vuota riempitela per metà!!).

Prendete ora la confezione di tubo-granuli del rimedio omeopatico prescritto.

Ruotando il tappo-dispenser, lasciate cadere numero 10 GRANI. Mi raccomando di non toccare i granuli con le mani e di non rovesciarli sul tavolo o, peggio ancora, altrove...).

Lasciate cadere i 10 grani all'interno della vostra bottiglietta preparata con i 250cc di acqua naturale.

Chiudete il tappo della bottiglietta e aspettate 10 minuti che i granuli si sciolgano da soli nell'acqua.

Prendete la bottiglietta in mano e imprimete 10 vigorose e forti scosse VERTICALI, battendo il fondo della la bottiglietta sopra una superficie orizzontale rigida.

La superficie su cui battere la bottiglietta può essere un tavolo, oppure un libro, oppure il bracciolo del divano, oppure il materasso, oppure ancora il vostro ginocchio.

Vedrete che, mentre si batte la bottiglietta, all'interno dell'acqua si formeranno bolle e bollicine : questo è fondamentale perchè possa avvenire quel processo bio-fisico (probabilmente quantistico) della DINAMIZZAZIONE.

Questo è il motivo per cui occorre che ci siano solo 250cc di acqua nella bottiglietta: lo spazio di aria libero farà sì che le scosse VERTICALI vigirose consentano all'aria di mischiarsi all'acqua, formando le bolle.

A questo punto il rimedio in fase liquida è pronto per l'assunzione: svitate il tappo della bottiglietta e prendete un sorsino di acqua sufficiente a bagnarvi le labbra: non serve bere un sorso di acqua. E' giusto sufficiente quella quantità di acqua che possa rimanere in bocca per essere assorbita dalla mucosa, senza necessità di deglutire.

Lo stesso procedimento di "battere forte 10 volte e bagnarsi le labbra con un sorsino di acqua" verrà fatto ogni volta che si deve assumere il rimedio: ogni ora se i i sintomi sono intensi o ogni 2-3 ore a seconda della prescrizione medica.

Quando l'acqua diminuisce fino a 2 dita dal fondo, basterà aggiungere solo acqua per riportarla a metà bottiglietta. Questo fino a che si guarisce o cambino i sintomi (per cui ci sarà bisogno di un altro rimedio per il caso acuto).

________________________________________________________

La CURA di BASE 

il RIMEDIO COSTITUZIONALE di FONDO

La vera cura omeopatica necessita di un rimedio di base, ben individualizzato, il simillimum, cioè il rimedio più simile (non identico), che si avvicina meglio alle caratteristiche generali e profonde della persona.

Le diluizioni consigliate dalla VI e ultima edizione dell'Organon di Hahnemann sone le LM (o cinquantamillesimali) in gocce, da prescrivere in sequenza crescente, anche ad intervalli di settenari secondo la efficace e brillante ricerca di Claudio Colombo.

L'inizio di ogni nuova diluizione risulta più effivace se viene sincronizzata con le fasi della Luna, che regola la ritmicità della vita organica sulla Terra (secondo gli insegnamenti omeopatici e le tradizioni antiche).

Marco Siccardi. Corso Italia, 4/3 - 17100 Savona. +39 0198386311      © 2017  Tutti i diritti riservati.
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!